Chiamata

RESISTENZA – Contro l’espulsione dai quartieri d’appartenenza e gli affitti stratosferici

A Berlino l’aumento stratosferico degli affitti fa sì che molte persone siano costrette ad abbandonare i quartieri e i rioni in cui abitano da sempre e dove è radicata la loro vita sociale. Gli alloggi in affitto vengono trasformati in case in proprietà con un forte pregiudizio del tessuto sociale esistente. Giardini d’infanzia, centri sociali e piccoli esercizi non trovano più spazi in affitto a prezzi abbordabili. Il numero dei senzatetto è in aumento. Il razzismo e la discriminazione acuiscono il problema, rendendo ancora più arduo trovare una casa per una parte della popolazione. Anche nei quartieri periferici è ormai quasi impossibile trovare un alloggio con un affitto abbordabile.
In Germania il 74 % delle persone vedono nei sempre screscenti prezzi d’affitto il pericolo di perdere l’abitazione, o di impoverirsi*. Quasi metà dei berlinesi in affito temono di perdere la casa nei prossimi due anni**.

Un dramma frutto di un sistema!

In questa società la casa e gli spazi pubblici sono semplici oggetti da cui trarre profitto. Gli alloggi sono una merce con cui speculare, una merce il cui fine è incrementare i profitti. Il costo dell’affitto assorbe una parte sempre maggiore del reddito. Inquilini/e sono costretti a competere fra loro per assicurarsi un alloggio a prezzo abbordabile o con canone d’affitto sociale, entrambi ormai praticamente introvabili.
Ma il diritto alla casa, a vivere in condizioni di dignità sono bisogni basilari, e uno dei diritti umani fondamentali
Perché tali diritti siano una realtà va abolito il principio per cui „il profitto è prioritario rispetto alle persone“.

Per una città solidale!

  • che non sia un modello di business, ma uno spazio di vita vissuta a disposizione di tutti, a prescindere dalla provenienza, dalla lingua, dall’età, da disabilità, dalle possibilità economiche o altri fattori
  • dove le case si costruiscono per viverci e non per trarne profitto
  • dove nessuno sia costretto a vivere in centri di accoglienza o ricoveri d’emergenza.
  • dove la casa sia un bene comune.

Reclamiamo un cambio di rotta radicale nella politica della casa e degli affitti!

Opponiamo resistenza!

Lottiamo insieme per questa città! Fianco a fianco e solidali: chi è già vittima di sfatti ed espulsione, e chi non lo è ancora. Un numero sempre maggiore di persone reagiscono e si difendono organizzandosi in collettivi di palazzo o iniziative di quartiere autogestite, ricorrendo ai tribunali o manifestando pubblicamente. Spesso con successo: opporre resistenza paga!

MANIFESTAZIONE del 14 APRILE 2018 alle ore 14.00 – Partenza da POTSDAMER PLATZ. .
organizzatevi nei vostri rioni per far sentire la vostra voce con AZIONI ED EVENTI DURANTE LE GIORNATE DI MOBILITAZIONE DAL 4 AL 14 APRILE 2018.

* Fonte: studio Cartitas di gennaio 2018
**Forsa-Umfrage März 2017

 


Flyer per la Dimostrazione:
#Mietenwahnsinn WIDERSETZEN

in italiano
Invia per e-Mail come immagine (PNG)
Stampa DIN A4 (PDF)
Stampa professionalmente DIN A5 (PDF)